RSS

Rinasce la distilleria Wolfburn

31 Gen

Wolfburn WhiskyUltimamente sembra che la tendenza ad aprire nuove distillerie sia in aumento. Se in Italia abbiamo festeggiato la nostra prima distilleria (Puni), in Scozia il fenomeno è decisamente più esteso. Oggi presentiamo brevemente la Wolfburn, direttamente dal nord della Scozia!

A dire il vero Wolfburn (dal nome di un fiume) nasce dalle ceneri di una vecchia, vecchissima distilleria, sorta addirittura nel 1821 nei pressi di Thurso (la città più a Nord della britannia, relativamente alla terra ferma, nella contea di Caithness), da un certo William Smith, che, come leggiamo dal sito ufficiale, investì molte energie e risorse in questo progetto, realizzando la più grande distilleria della zona (con una produzione che raggiungeva i 125000 lt, produzione che verrà eguagliata dalla nuova attività). Il tutto ha breve vita, però, perché sembra che nel 1850 l’attività termini, benché alcune note fanno pensare che si producesse whisky ancora nel 1860. Oggi, poco distante dalle rovine della vecchia azienda, nasce la nuova Wolfburn, poco più vicina al mare, sempre sul corso del fiume.

SF_MB_stills

Due parole sul dove sono necessarie. La contea di Caithness è ricca di torba, anche grazie all’alto livello di umidità. La baia di Thurso si affaccia sulle acque del Pentland Firth, dove sorgono maestose le scogliere dell’isola di Hoy. Natura incontaminata, aria pura, ai confini del mondo. Il luogo ideale per rendere unico il whisky Wolfburn!

Siamo già nel presente, perché l’attività presso la nuova distillerie è già iniziata e il primo spirit è già pronto e messo a invecchiare (vedete la foto più in basso?). Come dicono sul sito, ora c’è solo da attendere. I primi imbottigliamenti sono previsti per il 2016. Due parole, sempre sintetizzando introduzione ufficiale, anche sul logo, poi passiamo a un paio di indicazioni che abbiamo ricevuto dai responsabili della distilleria.

Il logo Wolfburn è tratto da un disegno di Konrad Gesner, linguista e zoologo del XVI sec. e appare nella sua opera The History of Four-footed Beasts and Serpents. Il seawolf è un parente soprannaturale del lupo (molto frequente in quelle zone secoli fa) e una leggenda vuole che porti fortuna a tutti quelli che riescono a vederlo. Se il seawolf è leggenda, il nuovo whisky Wolfburn è realtà. E a quella ci atteniamo!

Listener

Avevamo promesso di riportare qualche nota direttamente della distilleria, direttamente dalle parole di Daniel Smith, Wolfburn Business Development, che in anticipo sul comunicato stampa ci invia la foto in alto, dove vediamo Shane Fraser (sulla destra) e Matt Beeson (production manager).

Who are we?  Wolfburn is owned by a consortium of private investors called Aurora Brewing Ltd.  It is completely independent.  The production manager, Shane Fraser, has joined us from Glenfarclas, where he was previously the production manager for the past seven years.  Before then he worked at Oban and Lochnagar distilleries. 
 
What kind of whisky?  Unpeated, smooth highland malt.  Much of our whisky will be finished in sherry butts for a soft and palatable finish. 
E direttamente dall’ultimo comunicato stampa, ecco anche la foto della prima botte messa a invecchiare. L’entusiasmo non manca e non ci rimane altro da fare che attendere insieme a tutti loro. Sembra che gli inizi siano positivi. Noi siamo fiduciosi. E attendiamo. Per ora è tutto. Slainte.
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 gennaio 2013 in Aziende

 

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: