RSS

Archivi tag: 15yo

Bowmore 1984-1999 Samaroli (ex sherry)

Tra gli whisky che più amiamo, non è un mistero, ci sono i torbati di Islay. E qualche mese fa abbiamo avuto l’occasione di degustare un ottimo Bowmore, imbottigliato da Samaroli. Con un po’ di ritardo, del quale non ci scusiamo mai abbastanza, ne parliamo con poche parole, giusto per condividere insieme a voi questo ottimo prodotto.

Al naso si presenta subito con tutto il carattere di un 15 anni Bowmore. E non potrebbe essere diversamente. La torba è ben presente, anche se addolcita dagli anni di invecchiamento e da un passaggio in botti ex-sherry, che rendono immediatamente più dolce e intrigante questo malto affumicato. Al palato questo Samaroli mantiene tutte le promesse. Avvolgente, caldo, con note di cuoio e legna che ben si combinano con sentori di spezie e un leggero salmastro che non stona. E subito ci viene alla mente un Bowmore molto simile, il 15 yo Darkest, anch’esso con un filale in sherry che lo impreziosisce, senza snaturarne le caratteristiche di base. Un whisky non molto adatto al caldo di questi giorni, che perde molto del suo piacere se non rinfrescato leggermente. Ci regala un finale di sostanza, dove permane il tessuto affumicato e il dolce dello sherry si mette da parte per restituire le caratteristiche più peculiari di questo torbato di Islay. Un vero gioiello della produzione di Samaroli, che ha saputo scegliere l’invecchiamento giusto per un whisky che terminando il suo riposo in botti ex sherry guadagna delle note fruttate davvero squisite.

Purtroppo non è facile reperire questa bottiglia. Abbiamo fatto qualche ricerca e i prezzi (laddove si trovi ancora  disponibilità) sono decisamente alti. Però potrebbe valerne la pena. È un whisky ottimo, selezionato con cura da Samaroli. Il nostro voto è 90/100. E voi, lo avete provato? Fateci sapere cosa ne pensate…

 

Tag: , ,

Laphroaig 1996 over 15 yo (Artist, “La maison du whisky”)

ImageAl terzo articolo di Passione Whisky riteniamo sia giunto il momento di iniziare a parlare di qualche prodotto. Prendiamo spunto dalla splendida due giorni romana dedicata al Whisky: Spirit of Scotland (10-11 marzo 2012). Tra una degustazione e l’altra abbiamo avuto modo di fare qualche conoscenza niente male e proprio l’incontro con Salvatore Mannino, portavoce e massimo esperto de “La Maison du Whisky” di Parigi, è uno di quelli da annoverare tra gli eventi più significativi della manifestazione, e per la simpatia e la disponibilità dello stesso, e perché per la prima volta ci trovavamo davanti a un esperto di un certo livello, un professionista, non solo un amatore (benché ce ne siano di super qualificati – e non posso non citare i grandissimi Davide Terziotti e Claudio Riva, impagabili, dotti e disponibili). E proprio Mannino ci ha incuriosito con un imbottigliamento davvero speciale (che spero a breve qualcuno potrà recensire per farci sapere nello specifico), un Laphroaig che non solo è una garanzia per tutti gli amanti del Single Malt, ma che unisce l’arte del distillare a una presentazione che più artistica (scusate il gioco di parole) non si può (e non è un caso che la gamma si chiami proprio Artist). Be’, vedendolo girare per l’aranceto romano con questo accattivante Laphoraig ci siamo incuriositi e allora oggi vogliamo incuriosire tutti vo (perché la curiosità, se ben distribuita tra tutti gli amanti, è meno fastidiosa da sopportare!), presentandovi questa bella (e buona, senza dubbio) bottiglia: Laphroaig 1996 over 15 yo (54,3%: interessante anche la scelta di una gradazione significativa, di carattere, insomma). Read the rest of this entry »

 
1 Commento

Pubblicato da su 5 aprile 2012 in Imbottigliamenti Indipendenti

 

Tag: ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: