RSS

Archivi tag: Glendronach

GlenDronach Cask #35: lo abbiamo scelto noi!

foto-10Domenica mattina, era il 16 marzo, ore 10. Insieme a una serie di loschi figuri, ci siamo appostati nella sala masterclass di Spirit of Scotland, per degustare e selezionare un GlenDronach. Iniziativa unica ed entusiasmante, fatta di whisky e di amici. Ecco un breve resoconto…

A volte gli errori non sono così deleteri. Tratti in inganno dalle indicazioni fornite da GlenDronach, pensavamo che tra i quattro campioni ce ne fosse uno da botte ex-Pedro Ximenez; scherzi del destino, proprio il presunto Pedro Ximenez è risultato poi il campione selezionato. L’arcano è stato svelato da Beija-flor: anche il quarto cask era un ex-Oloroso, ma poco male. Il prescelto è dunque il Cask #35, con un punteggio di 125 su 150 disponibili (10 persone per una valutazione possibile di 15/15 per ciascun campione secondo le tre sottocategorie Naso Palato Finale). Al secondo posto il Cask #9 con 122,5 punti, al terzo posto il Cask #34 con 121, e chiude all’ultimo posto il cask #23 con 113,5. Si può sottolineare, anche in virtù di questi punteggi molto vicini tra loro, l’assoluta eccellenza di tutti e 4 i campioni, il tutto suggellato da una degustazione molto interessante anche da un punto di vista prettamente tecnico. I quattro ex-Oloroso butt first fill contengono whisky distillato il 15 gennaio 1993 e messo in botte alla gradazione alcolica tradizionale di 63,7%. Ma a cosa potrebbe essere dovuta la maggiore dolcezza del cask #35 che ci aveva fuorviato? Sicuramente la botte avrà avuto la sua enorme funzione, ma probabilmente avrà influito anche il differente habitat di maturazione: mentre la #35 riposa nella Warehouse 5, le altre tre giacciono nella Warehouse 3. L’imbottigliamento è previsto per il 15 Settembre 2014, al compimento di 21 anni e 9 mesi.

I blogger italiani ringraziano GlenDronach per la disponibilità; Beija-Flor, che ci ha dato la possibilità di fare qualcosa di unico nel panorama italiano e, perché no, internazionale; Massimo Righi di Silver Seal, che compartecipa all’acquisto della botte. Ringraziamo sentitamente l’organizzazione dello Spirit of Scotland per averci permesso di usufruire della saletta dedicata alla Masterclass in orari fuori festival e, non ultimo, Giuseppe de Il Bevitore Raffinato per l’abbinamento perfetto con i cornetti ai frutti di bosco per il post tasting. Esperienza eccezionale, che ci piacerebbe senz’altro rifare…

Nota aggiuntiva del sottoscritto: ringrazio tutti quanti, tutte le persone che ogni volta con la scusa di un ottimo whisky decidono di passare dei bei momenti insieme, in allegria, tra amici, sorridendo, con semplicità. Ci tengo a precisare che i cornetti io non li ho visti… 🙂 Slainte!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 aprile 2014 in Eventi

 

Tag: , , ,

The Malt Maniacs Awards 2012

AW-LOG01Puntuali come ogni anno, ecco i premi assegnati dai Malt Maniacs, giunti al 15° anno di “attività”. Come tutti i premi, qualche sorpresa, alcune conferme, ma fondamentalmente il gusto di ognuno di noi che la fa da padrone, come sempre. Qualcuno storcerà il naso, altri troveranno conferme. Prima di sfoggiare l’elenco degli Whisky che si sono aggiudicati le “medaglie”, sottolineamo la nostra personale soddisfazione per il successo di alcuni distillati che amiamo molto (Lagavulin, Glenfarclas, GlenDronach) e per l’ottimo successo, anche quest’anno di Wilson & Morgan, di cui abbiamo appena parlato, e che ha fatto incetta di premi!

Premi suddivisi in tre categorie:

  • Daily Drams  (bottiglie vendute a un prezzo minore di €50)
  • Premium  (whisky il cui prezzo è compreso tra €51/150)
  • Ultra Premium  (bottiglie che vanno oltre gli €150)

Ogni categoria ha un vincitore supremo e uno per ogni categoria (Best Sherried Whisky, Best Peated Whisky,  Best Natural Casks, Thumbs Up Award). Una lunga lista, quindi. Ma vediamo chi l’ha spuntata… Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 3 dicembre 2012 in Notizia

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

GlenDronach 1993 Cask 1617 (Milano Whisky Festival 2012)

Tornati dal festival di Milano ci siamo dedicati con maggiore attenzione alla degustazione degli imbottigliamenti della manifestazione, dando la precedenza al GlenDronach, un meraviglioso 19 anni ad alta gradazione che ci ha impressionato davvero.

Il colore di questo whisky la dice lunga sul tipo di invecchiamento. Scuro, un mogano caldo con delle tonalità rosse che fanno già pregustare un lungo invecchiamento in botti ex sherry. Aperta la bottiglia, la conferma: dolce e equilibrato, l’alta gradazione (57,7%) non è aggressiva, anzi, è un valore aggiunto, visto che non è l’alcol a dominare, ma la complessità del distillato. Al naso, quindi, già una bella sorpresa, con note di caramello, noce moscata e un sentore molto cremoso di caffè. Insomma, l’etichetta appesa al collo della bottiglia non inventa nulla, descrivendo alla perfezione quello che questo whisky rende. Read the rest of this entry »

 
 

Tag: , ,

Milano Whisky Festival 2012: ci siamo!

Mancano pochissimi giorni, poi aprirà ufficialmente la settima edizione del Milano Whisky Festival (10 e 11 novembre). Un 2012 che ci ha visto iniziare l’anno allo Spirit of Scotland di Roma, passare per il Whisky Live di Parigi per approdare finalmente a Milano, ennesima occasione per degustare ottimo whisky, per incontrare vecchi amici e fare nuove conoscenze. Un festival ricco e per veri appassionati, che quest’anno, per la prima volta, eleggerà anche il miglior Single Malt e il miglior Blend della manifestazione (ne ha già parlato il super giurato Davide!). Di nostro ci mettiamo, come sempre, la passione e l’ennesima trasferta che inizierà all’alba. Abbiamo già prenotato i due imbottigliamenti della manifestazione, di cui si parla già incredibilmente bene: un Kilchoman e un Glendronach 19 yo. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 novembre 2012 in Eventi

 

Tag: , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: