RSS

Archivi tag: Pernod Ricard

Milano Whisky Festival 2013: noi ci siamo stati!

Eccoci, finalmente con qualche minuto per poter buttare giù due righe sul festival del whisky di Milano. Anche quest’anno la destinazione Hotel Marriot. Ogni festival, a mio parere, vive sempre di due elementi imprescindibili: whisky e persone. L’uno senza l’altro, in un contesto del genere, non avrebbe senso. E così è bello scoprire ogni volta che gli abbracci di amici e conoscenti vanno di pari passo con questo o quell’abbraccio. L’impatto è il solito, con la distesa di stand e operatori pronti ad accogliere curiosi e appassionati. Centinaia di bottiglie pronte a scaldarci (per modo di dire, insomma, giornata grigia, ma non fredda).

Quest’anno toccata e fuga, per problemi legati al lavoro, quindi arriviamo a Milano la mattina della domenica e torniamo a casa la sera, ma le ore passate al Marriot sono state sufficienti a numerosi saluti, a ricche chiacchierate e a bere ottimi, eccellenti whisky. Read the rest of this entry »

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 15 novembre 2013 in Eventi

 

Tag: , , , , , , ,

Ballantine’s 17 yo (43%)

ballantines%2017Ci sono nomi che hanno fatto la storia, ma non solo. Nomi che se vai in giro capisci che rappresentano qualcosa. Vale anche nel mondo del whisky. E ovunque tu vada, dicendo Ballantine’s non dici una cosa qualunque, dici “Whisky”, in modo chiaro, univoco. In Italia, poi, insieme ad altri 2/3 prodotti, non c’è bar che non abbia una bottiglia di Ballantine’s Finest sulle proprie mensole. Perché il nome, a volte, è davvero tanto importante. Oggi abbiamo bevuto per voi (si fa per dire) un vero gioiello, un blend che non solo ha il nome dalla sua, ma anche il gusto (e i premi vinti ne sono valida testimonianza): Ballantine’s 17 yo (Pernod Ricard).

E come iniziare a parlare di questo blend se non ricordando che proprio un anno fa è stato premiato da Jim Murray (nella celebre Whisky Bible, ed. 2011) il miglior prodotto dell’anno? Non trai blend, ma tra tutte le categorie. Ora, per quanto le classifiche siano altamente personali, è chiaro che mettere dietro di sé migliaia di whisky non è record da poco. Un blend al quale ci si avvicina quindi con grandi aspettative, per la storia, per i premi. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 gennaio 2013 in Recensione

 

Tag: , ,

Dall’Asia non comprano più?

Si fa presto a far notizia. Ma da un po’ di tempo non si fa altro che dire quanto tiri il mercato asiatico. Tira così tanto che i produttori hanno puntato tutto in quella direzione, snobbando un po’ i vecchi acquirenti (e tirando un po’ sui prezzi, tanto chi compra, laggiù, si trova sempre, no?). E per questo, fa notizia il breve comunicato pubblicato da Il Sole 24 Ore che annuncia un calo delle vendite. A quanto pare sia Pernod Ricard che Diageo hanno dovuto segnare un calo di vendite. Come commentare? Non lo sappiano di certo. L’unica cosa che magari possiamo fare è sperare che questa flessione faccia capire a qualcuno che non si deve tirare troppo la corda. Il whisky vogliamo che sia un prodotto prestigioso, sta bene. Ma una bottiglia non può e non deve costare quanto un diamante. Non sempre, almeno.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29 ottobre 2012 in Notizia

 

Tag: ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: